PROTOTIPO

In viaggio con le balene. Self Energy Leadership

Di Maria Pota e Valentina Peccia

Chi sono Maria e Valentina?

Ci siamo incontrate durante la certificazione e abbiamo condiviso una sintonia energetica immediata. Condividiamo la passione per il miglioramento continuo e l’evoluzione delle persone nelle organizzazioni. Condividiamo anche un animale  guida: la Balena. Un essere con tanti segni + e che nel proprio ambiente sembra navigare surfando sui 4 pilastri della scienza della felicità.

Da qui l’idea di legare le reciproche conoscenze e competenze e creare un libro di pratiche sulle due competenze fondamentali di un CHO: POSITIVE LEADERSHIP e POSITIVE ORGANIZATION.

A chi si rivolge il vostro Viaggio con le Balene?

Il nostro  prototipo si rivolge a Leader operanti in ambito business e liberi professionisti che sono innanzitutto  leader di se stessi e a tutte quelle persone che hanno scelto di lavorare sulle proprie energie, per migliorare se stesse e l’ambiente circostante.

Da dove è nata l’idea di questo Viaggio speciale e in cosa consiste? 

Tutto è partito dalla consapevolezza che dovevamo e volevamo fare qualcosa di diverso attivando pratiche che fossero universali e che ci permettesse di lavorare insieme.

Abbiamo sentito la responsabilità e condiviso l’entusiasmo di diffondere chimica positiva, in un viaggio di sperimentazione. L’idea è nata durante una pratica di Yoga della risata. Maria ha conosciuto  Balenamenti (un progetto di Valentina) e Valentina ha riconosciuto una nuova balena.

E così abbiamo scelto di cercare un  porto in cui sostare insieme per poi navigare con maggiore consapevolezza ed energia. Dopo pochi  incontri per capire, abbiamo pensato alla  scarsa letteratura italiana sul tema delle energie e il libro ci è parso lo strumento più adatto ad una divulgazione ampia e completa.

Come prima cosa abbiamo iniziato a sperimentare pratiche all’interno di un’associazione di cui facciamo parte, Connectance ETS.

 Il bisogno da colmare era di condividere che con l’allenamento si possono raggiungere stati di benessere significativi e che questo può essere vissuto in tutti gli ambienti della vita di ciascuno

Avere la possibilità di accedere a diverse pratiche e non sentirsi giudicate, ci ha dato modo di osservare il coinvolgimento pieno delle persone. Anche quelle più dubbiose, praticando in libertà si aprivano al confronto e all’indagine di sé.

Lo scopo del progetto è generare benessere e presidiare le energie. Vogliamo coinvolgere i leader delle organizzazioni in un viaggio di pratiche verso il benessere profondo e la piena consapevolezza di sé.

Per renderlo attuabile abbiamo lavorato in 4 tappe:

  1. Raccolta pratiche
  2. Storytelling sul viaggio delle balene
  3. Studio e ricerca in letteratura
  4. Pratica e osservazione

Abbiamo immediatamente coinvolto alcune persone a praticare, per valutare l’efficacia delle nostre proposte. Parallelamente abbiamo ragionato sulla pubblicazione e sul come scegliere un editore che risuonasse rispetto ai nostri valori.

Per l’elaborazione del testo abbiamo raccolto riferimenti internazionali e studi fatti  durante il percorso da CHO, studiato a fondo pratiche già divulgate e analizzato pratiche non  ancora diffuse.

Per iniziare a promuovere il progetto e per raccogliere feedback e dati utili, abbiamo definito e diffuso sui social un calendario di pratiche. Intendiamo fare una survey entro dicembre e una prima della pubblicazione a chi ha partecipato alle iniziative, per valutare cambiamenti e apprendimenti su di sé.

 Essere in  due ci ha aiutato molto sia nella fase creativa che in quella di conduzione

Sogniamo che il libro arrivi a molt* e che in tant*  possano iniziare a prendersi cura delle proprie energie vitali, con maggiore consapevolezza di sé, del contesto che vivono e della propria leadership. Vorremmo fosse utilizzato come strumento di miglioramento degli ambienti organizzativi e come ispirazione per i leader.

Maria Pota

Valentina Peccia 

Archivio Prototipi

Happiness School

Di Michelangelo Marino

Eco-life: la felicità sostenibile

Di Mirella Facchinetti

KaleidoHUB: insieme per risplendere

Di Alessandra Scomparin e Eva Martini